Comune di Sondrio - portale istituzionale

Organizzazione manifestazioni

L’utilizzo e l’occupazione di un’area pubblica sono soggetti per legge al pagamento della relativa tassa di occupazione nei termini e nelle modalità determinate nell’apposito regolamento comunale per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (facente parte del regolamento di polzia urbana). Inoltre, per lo svolgimento di pubblici spettacoli (in luoghi pubblici o aperti al pubblico) quali fiere, sagre, feste, balli, concerti, spettacoli sportivi e culturali, rappresentazioni cinematografiche e teatrali all’aperto, esposizioni e mostre, sfilate di moda, intrattenimenti vari, ecc., anche soltanto con carattere saltuario e provvisorio, è necessario ottenere apposita autorizzazione comunale per lo svolgimento di pubblico spettacolo, ai sensi dell’art. 68, 69 e 80 del TULPS, pena sanzioni amministrative e denuncia all’autorità giudiziaria (art. 666 e 681 del codice penale).

Per ottenere l’ autorizzazione occorre presentare,  almeno 20 giorni  prima della data di inizio della manifestazione, all’ufficio eventi,  istanza di autorizzazione alla manifestazione,  in marca da bollo (salvo esclusioni regolamentari),  secondo la modulistica di seguito allegata,  corredata dalla documentazione prevista.

L’autorizzazione è rilasciata dall’ufficio eventi al termine dell’ istruttoria  previa  consegna  di tutta la certificazione prevista. L’autorizzazione rilasciata potrà contenere eventuali prescrizioni in materia di orari, giorni di esercizio, emissioni sonore ed ogni altra prescrizione a tutela della collettività e del suolo pubblico.

REQUISITI DEL RICHIEDENTE (requisiti soggettivi)

  • possesso dei requisiti morali previsti dal R.D. n. 773/1931 (artt. 12,  92 e 131 del TULPS approvato con R.D. 18.6.1931 n.773)
  • assenza di pregiudiziali ai sensi della Legge Antimafia (art. 67 del D. Lgs. 06.09.2011 n 159)

REQUISITI DEGLI SPAZI ED ATTREZZATURE (requisiti oggettivi)

Per manifestazioni in luoghi all’aperto, quali piazze e aree urbane, e prive di strutture specificatamente destinate allo stazionamento del pubblico

Per manifestazioni in luoghi all’aperto, quali piazze e aree urbane, e prive di strutture specificatamente destinate allo stazionamento del pubblico (sedie, tribune, ecc.) per assistere a spettacoli e manifestazioni varie, pur in presenza di palchi o pedane  e di attrezzature elettriche, comprese quelle di amplificazione sonora, che dovranno essere però installate in aree non accessibili al pubblico, la domanda verrà  valutata dall’ufficio ai fini dell’autorizzazione solo a seguito dell’acquisizione della seguente documentazione:

  • piantina (scala 1:100)  dell’area interessata alla manifestazione con inseriti gli ingombri di eventuali strutture
  • atto di assenso del proprietario dell’area ( nel solo caso di utilizzo di area privata, in tale caso non sarà dovuta la tassa di occupazione di suolo pubblico)
  • certificato di idoneità statica delle strutture  (palco, ecc.) che si intendono allestire, rilasciato da tecnico abilitato
  • certificato di verifica annuale di eventuali attrezzature che si intendono allestire, rilasciato da tecnico abilitato (per i palchi, ecc.)

Ad allestimenti  ultimati  dovrà essere prodotta la seguente  ulteriore documentazione (da consegnare all’ufficio di polizia locale  almeno 4 ore prima dell’ inizio della manifestazione) pena la non validità dell’autorizzazione preventiva eventualmente già fornita:

  • dichiarazione d’esecuzione a regola d’arte degli impianti elettrici installati , così come previsto dal D.M. 37/08 , a firma di tecnico abilitato
  • dichiarazione  concernente l’approntamento e l’idoneità di eventuali mezzi antincendio
  • per le strutture (palchi, americane, ecc.):  relazione di  corretto montaggio a firma di tecnico abilitato

Per manifestazioni in luoghi all’aperto che prevedono l’utilizzo di strutture per lo stazionamento del pubblico, quali tribune e sedie, o nel caso in cui la manifestazione si svolga in uno spazio chiuso

Per manifestazioni in luoghi all’aperto che prevedono l’utilizzo di strutture per lo stazionamento del pubblico, quali tribune e sedie, o nel caso in cui la manifestazione si svolga in uno spazio chiuso, ad esempio un cortile, un tendone o capannone (N.B. non sono ammesse coperture di tipo pressostatico), occorre anche il parere di agibilità dello spazio ai sensi dell’articolo 80 del R.D. n. 773/1931 rilasciato dalla Commissione Comunale/Provinciale di Vigilanza per Pubblici Spettacoli (* vedi nota), attivata dal Comune a cui va inoltrata la domanda di licenza per il pubblico spettacolo.

(La Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo (C.P.V.L.P.S.) è un organo nominato dalla Prefettura tramite il servizio di Polizia Amministrativa che interviene ad esprimere un parere obbligatorio, non vincolante, circa l’idoneità dei locali per quanto riguarda la sicurezza e la prevenzione dagli incendi. Tale Commissione esamina le domande in fase progettuale, effettua sopralluoghi ed esprime il parere di merito che viene inoltrato al Comune competente al rilascio della licenza).

Alla  domanda per il rilascio della  licenza di esercizio,  da presentare in Comune,  occorre allegare:

  1. piantina (scala 1:100)  dell’area interessata alla manifestazione con inseriti gli ingombri delle eventuali strutture
  2. atto di assenso del proprietario dell’area (nel solo caso di utilizzo di area privata, in tale caso non sarà dovuta la tassa di occupazione di suolo pubblico)
  3. per le strutture, le coperture, le tensostrutture, i palchi, le tribune, le attrezzature sportive e similari:

c1. se i locali o impianti hanno capienza pari o inferiore a 200 persone:

– relazione tecnica di un professionista, iscritto nell’albo degli ingegneri o nell’albo degli architetti o nell’albo dei periti industriali o nell’albo dei geometri, che attesta la rispondenza del locale o dell’impianto alle regole tecniche stabilite dalle norme in vigore tempo per tempo (in tale caso non viene attivata la C.P.V.L.P.S.)

c2. se i locali e impianti hanno capienza superiore alle 200 persone:

– relazione di calcolo della struttura
– relazione di calcolo scariche atmosferiche
– relazione di collaudo
– certificato di verifica annuale rilasciate da tecnico abilitato

NOTA Se la manifestazione si ripete nei due anni successivi al rilascio  dell’autorizzazione  e con le medesime strutture ed impianti e lay-out

Se la manifestazione si ripete nei due anni successivi al rilascio  dell’autorizzazione  e con le medesime strutture ed impianti e lay-out,  già autorizzati dalla Commissione comunale/provinciale di vigilanza per pubblici spettacoli, la manifestazione potrà essere autorizzata direttamente dall’ufficio senza l’intervento della Commissione.
Ad allestimenti  ultimati  dovrà essere prodotta  la seguente  ulteriore documentazione (da consegnare  all’ufficio di polizia locale  almeno 4 ore prima dell’ inizio della manifestazione) pena la non validità dell’autorizzazione preventiva eventualmente già fornita:

  • dichiarazione d’esecuzione a regola d’arte degli impianti elettrici installati , così come previsto dal D.M. 37/08 , a firma di tecnico abilitato
  • dichiarazione  concernente l’approntamento e l’idoneità dei mezzi antincendio
  • per le strutture (palchi, americane, tribune,ecc.):  relazione di  corretto montaggio a firma di tecnico abilitato.

ATTIVITA' CORRELATE PARTICOLARI

Emissioni sonore

Con riferimento all’ ordinanza di polizia locale n.  75 del 23/04/2010 le emissioni sonore nell’ambito di manifestazioni all’aperto  sono consentite

  • dalle ore 10.00 alle ore 13.00
  • dalle ore 15.30 alle ore 23.00.

Qualora fossero previste emissioni sonore che superano la soglia consentita dal Piano di classificazione acustica,  dovrà essere allegata  alla richiesta di autorizzazione alla manifestazione anche la richiesta l’autorizzazione in deroga per il superamento dei limiti al rumore, la cui eventuale emissione da parte degli uffici comunali dovrà tener conto della tutela della collettività.

Somministrazione di alimenti e bevande

Qualora la manifestazione prevedesse la somministrazione di alimenti e bevande, occorre presentare in via telematica,  ad esclusione dei produttori agricoli che ne sono esentati, anche la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), corredata dalla documentazione prevista, mediante accesso all’ indirizzo di posta elettronica del seguente sito :    http://www.impresainungiorno.gov.it.
All’ufficio eventi va altresì consegnato, la ricevuta di versamento di € 50,00 per diritti sanitari,  il cui versamento,  a favore all’ Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Sondrio – Dipartimento di prevenzione, dovrà essere effettuato con una delle seguenti modalità:

  • accredito sul c/c bancario IT57H0569611000000002040X03 presso la Banca Popolare di Sondrio
  • versamento sul c/c postale 13727243
  • con bancomat o in contanti presso le casse della A.T.S. Montagna

Gare sportive di ogni genere

Per le gare sportive di ogni specie, eseguite a scopo d’intrattenimento pubblico,  sussiste anche l’obbligo di preventiva comunicazione all’autorità di Pubblica Sicurezza e, se non si tratta di manifestazione di carattere sportivo educativo senza finalità di lucro e speculazione, occorre  allegare anche copia del regolamento del gioco  (art. 121 e 123 comma 1 del regolamento di esecuzione del Tulps).

Ultima modifica: 14 Gennaio 2020 alle 14:09
Non hai trovato quel che cerchi? Contattaci
torna all'inizio del contenuto