Comune di Sondrio, Piazza Campello, 1 | 23100 Sondrio | P.IVA 00095450144
Telefono 0342-526.111 | Fax 0342-526.333 | PEC:protocollo@cert.comune.sondrio.it
Collegamenti ai contenuti della pagina:
» il contenuto della pagina
» il menu di navigazione
» utility
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione caratteri ingranditi

 
 


Il contenuto della pagina
- Torna all'inizio della pagina

Pianificazione urbanistica generale 

Pianificazione

La pianificazione urbanistica per il nostro territorio comunale è normata dalla Legge Regionale n°12 del 11/03/2005 e successive modifiche ed integrazioni.

 
 
 
COME SI ARTICOLA
Per Legge il Piano di Governo del Territorio (PGT) è formato da tre componenti, con funzioni e durata differenziate:
 
DOCUMENTO DI PIANO
Ha durata di 5 anni, ed ha la funzione di individuare le strategie, gli obiettivi e le azioni attraverso cui perseguire un quadro complessivo di sviluppo socio-economico, considerando le risorse ambientali, paesaggistiche e culturali a disposizione; fa parte del Documento di Piano anche la componente geologica.
  • Anche ai fini fiscali, il Documento di Piano non produce effetti diretti sul valore delle aree, poiché la loro destinazione diventa effettiva solo in rapporto alle altre parti del PGT, ovvero il Piano dei Servizi e il Piano delle Regole, e attraverso gli strumenti attuativi del PGT, cioè i Piani attuativi ed i Programmi Integrati di Intervento (PA e PII).
 
PIANO DEI SERVIZI
Non ha scadenza di validità, ed è sempre modificabile, Le indicazioni in esso contenute hanno carattere vincolante, e producono effetti diretti sul valore delle aree, poiché completano la definizione della loro destinazione.
 
Va segnalato che per la normativa regionale, e anche per il PGT, sono servizi pubblici e di interesse pubblico o generale, i servizi e le attrezzature pubbliche realizzati tramite iniziativa pubblica diretta o ceduti al comune nell’ambito di piani attuativi, nonchè i servizi e le attrezzature anche privati ma di uso pubblico o di interesse generale, regolati da apposito atto di asservimento o da regolamento d’uso, oppure realizzati da istituzioni riconosciute competenti  per l’erogazione dei servizi per i diversi settori (ad esempio l’Azienda Sanitaria Locale o l’Azienda dei Servizi Municipalizzati) in quanto a favore della popolazione residente.
 
PIANO DELLE REGOLE
Non ha scadenza di validità, ed è sempre modificabile; le indicazioni in esso contenute hanno carattere vincolante, e producono effetti diretti sul valore delle aree, poiché completano la definizione della loro destinazione.
Disciplina le possibilità di intervento sull’intero territorio comunale, fatta eccezione per le aree comprese negli ambiti di trasformazione individuati dal Documento di Piano, nei quali la realizzazione si attua tramite piani attuativi, secondo criteri dettati direttamente dal Documento di piano stesso.